IL PROCESSO
OPERA TEATRALE: Auditorium Parco della Musica
Gennaio Roma

 
 
RASSEGNA

2018
Rassegna Stampa

 

A 80 anni dalla firma delle leggi "per la difesa della razza", un'emozionante rappresentazione teatrale ricorda una delle pagine più deplorevoli della nostra storia recente.
Un processo, con imputato il Re Vittorio Emanuele III, avvia la riflessione sulle responsabilità collettive del regime fascista, delle Istituzioni e di una parte di società civile che, silenziosamente, accettò l'infamia di queste leggi. Il processo vede la partecipazione del Procuratore Militare Marco De Paolis nel ruolo di Pubblico Ministero, dell'avvocato Umberto Ambrosoli come Imputato, dell'avvocato Giorgio Sacerdoti come Parte Civile. La Corte è composta dall'avvocato Paola Severino, Rettore e Professore Luiss, presidente del collegio, dal Consigliere del C.S.M. Rosario Spina e dal Magistrato Giuseppe Ayala.

Tante le testimonianze perdute che ritrovano memoria nelle voci di Piera Levi Montalcini, nipote del Premio Nobel Rita, Federico Carli, nipote di Guido, Anita Garibaldi, in rappresentanza del padre, il parlamentare e antifascista Ezio Garibaldi, Carla Perugia Della Rocca, che visse in prima persona le discriminazioni. Chiude l'intervento di Maurizio Molinari, direttore della Stampa. Testimoni: per l'accusa il giornalista e saggista Lorenzo Del Boca e Enrico Giovannini, professore di economia statistica, per la difesa gli avvocati Matias Manco e Giovanni Rucellai. E in prima mondiale la "Ballata" di Mario Castelnuovo-Tedesco rivive grazie al violino di Francesca Dego accompagnata al pianoforte da Francesca Leonardi.

Voce narrante: Marco Baliani
Regia: Angelo Bucarelli
A cura di Elisa Greco
Progetto di Viviana Kasam e Marilena Citelli Francese




Sito realizzato da
AFTER S.r.l.
Associazione Culturale MUSADOC - Via Antonio Bertoloni 55 • 00197 Roma • Tel. 068070645 • Fax 068412740